Benessere: 3 esercizi per sentirti bene

342

Hai dolore, o rigidità, al collo? Senti dolori alla testa o disturbi fastidiosi alle braccia? Spesso questi malesseri sono causati da un uso errato del tratto cervicale della colonna vertebrale.

Vediamo quali sono le cause che provocano questi malesseri al nostro corpo, ma anche al nostro stato d’animo, e come risolverli o, meglio ancora, come prevenire i disturbi attraverso 3 semplici esercizi.

Cervicalgia

Rappresenta uno dei disturbi, assieme al dolore lombare, più diffusi al mondo. Il dolore causa un irrigidimento della muscolatura, contrattura, una riduzione del movimento e dei gradi articolari. Il perdurare di questo circolo vizioso, in alcuni casi provoca il mantenimento della sintomatologia dolorosa.

Sintomi della cervicalgia

Il dolore ha entità e natura differente a seconda dei casi. In base alla localizzazione e al tipo di dolore si distinguono diverse categorie di dolore cervicale:

  • Cervicalgia vera e propria. In questi casi il dolore è localizzato al collo, i muscoli appaiono irrigiditi e l’escursione del movimento visibilmente ridotta.
  • Sindrome cervico-brachiale: in questo caso i dolori tendono a irradiarsi alle spalle e alle braccia. Possono essere accompagnati da formicolio, nel caso in cui a soffrire siano anche i nervi del plesso brachiale (insieme di nervi che fuoriesce dal tratto cervicale innervando la muscolature delle spalle e degli arti superiori).
  • Sindrome cervico-cefalica. Questa è causa di cefalee ed emicranie. Può causare vertigini, alterazione della vista e dell’udito, nausee e perfino stimolare dei rigurgiti.
    Nei casi in cui vi sia il persistere dei sintomi è bene rivolgersi al proprio medico, il quale a seguito di un’indagine clinica, stabilisce se approfondirla e come intervenire farmacologicamente. In ogni caso è consigliato coadiuvare l’intervento medico attraverso l’utilizzo di semplici movimenti utili a decontratturare i tessuti molli.

Prevenire è meglio che curare

Di fondamentale importanza è fare di questo assioma un vero e proprio stile di vita. Nella maggioranza dei casi la cervicalgia è causata da un uso non corretto del collo. Il protrarsi di errate posizioni assunte nell’arco della giornata, al lavoro oppure durante la fase del sonno, causano sovente rigidità muscolare con conseguente disagio fino a provocare dolore.

Per ovviare alla comparsa di questi disturbi è sufficiente prendersi regolarmente cura del proprio corpo. Così come ci prendiamo, quotidianamente, cura dell’igiene del nostro corpo, così dovremmo prenderci cura delle nostre articolazioni, la così detta igiene articolo-muscolare.

L’importanza di un corretto stile di vita

È noto come uno stile di vita sedentario sia a volte la causa della comparsa di dolori sia muscolari che articolari. Molto spesso la nostra pigrizia è la principale nemica, ed è quella della quale doversi sbarazzare proprio per stare bene.

Quante volte ci nascondiamo dietro la frase “non ho tempo”? Per mantenerti in forma è sufficiente osservare alcune semplici regole quotidiane: devi prenderti cura di te e del tuo benessere, senza “se” e senza “ma”.

Metti in pratica il tuo benessere

Individua un orario giornaliero meglio nel tardo pomeriggio, dopo il lavoro. Ti bastano 20 minuti, un tappetino, un luogo che ti rilassi e tutto è pronto. Semplice, vero?
Vediamo nel dettaglio tre semplici e importanti esercizi:

  1. Seduto a gambe incrociate, raddrizza la schiena e il collo.
    Inspira con il capo in posizione eretta ed espirando porta il mento verso lo sterno.
    Riporta il capo in posizione eretta
    Ispira ed espirando accompagna dolcemente il capo a cadere all’indietro.
    Ripeti l’esercizio 10 volte, dolcemente rispettando il tuo respiro.
  2. Inclina il capo a destra espirando.
    Riporta il capo in posizione eretta.
    Inclina il capo a sinistra espirando.
    Durante l’esercizio mantieni ferme le spalle (non si devono alzare)
    Ripeti l’esercizio 10 volte per ogni lato.
  3. Ruota il capo verso destra espirando (mantieni il collo in posizione eretta, attenzione a non inclinarlo).
    Riporta il capo in posizione eretta.
    Ruota ora verso il lato sinistro sempre espirando.
    Ripeti l’esercizio 10 volte per ogni lato.
    La semplicità di questi esercizi, come la semplicità del lavarsi il viso, può far divenire inutile qualsiasi scusa. La semplicità annienta la scusa. L’invito è di cominciare ora a volerti bene rispettando tutte le aree della tua vita.

Le cose più semplici sono le più straordinarie, e soltanto un saggio riesce a vederle.
 (Paulo Coelho)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here