Forest bathing: un bagno nella natura contro ansia, stress e stanchezza

624

Il Forest Bathing è una totale connessione con la natura che aiuta il sistema immunitario, abbatte lo stress e ti riporta a riscoprire chi sei veramente. Non solo. Camminare immersi nel bosco ti farà sentire rigenerato, energico e rilassato. È un vero toccasana per l’anima ed il corpo.

Ti è capitato di sentirti soffocare dagli impegni, dallo stress, dall’essere sempre più iperconnesso e voler fuggire dalla città? Il traffico, lo smog, il caos, la fretta. non riuscire più a sopportare la vita urbana?

In queste situazioni cosa fare? Una buona idea è immergersi nella natura e farsi coccolare e nutrire dal silenzio, dalla pace e dall’energia che sprigiona in ogni suo aspetto e momento. Una soluzione che i giapponesi chiamano shinrin-yoku” tradotto in inglese come “Forest Bathing” alla lettera significa “bagno nella foresta”.

Che cos’è il forest bathing

Lo “shinrin-yoku” nasce in Giappone nel 1982. Chi per primo coniò questo termine fu il ministro dell’Agricoltura del Giappone nel 1980, promuovendo una nuova pratica che si sviluppò successivamente in America e poi in Europa con il nome di Forest bathing

Questa pratica orientale è nata per aiutare quei giapponesi che a causa dei ritmi frenetici della città e dell’inquinamento acustico soffrivano di ansia, attacchi di panico e forte stress. In che modo? Immergendosi nelle foreste silenziose ed incontaminate di cui il Giappone ne è ricco. Un rimedio contro la vita stressante di tutti i giorni che riporta chi la pratica a ritrovare quell’energia e serenità che aveva perso: da qui nasce la pratica del Shinrin-yoku.

In Giappone il “bagno di foresta” è oggi considerato uno dei capisaldi per la prevenzione, tanto da essere prescritto a molti pazienti come “medicina preventiva”.

Questa pratica sfrutta il potere terapeutico della natura per migliorare il nostro stato di salute e liberarci da stress e depressione. È tanto semplice quanto risolutiva a problemi banali: quando sei stressato, infatti, si ha difficoltà a ragionare lucidamente e si tende ad ingigantire i problemi.

Quando si è in questo stato si ha solo bisogno di pace, silenzio, libertà e natura.

Vivendo un’esperienza immersi nel verde si quell’energia e lucidità che la città, lo smog, il caos ti prendono giorno dopo giorno. Il Forest Bathing è un vero e proprio antistress.

Trascorrere alcune ore nel bosco disintossica corpo e mente grazie ai numerosi benefici che alberi e piante hanno sullo stato emotivo e sul sistema nervoso umano, oltre ad avere il potere di stimolare il nostro sistema immunitario.

Il motivo? Semplice! Il legno degli alberi e le foglie rilasciano oli essenziali e sostanze aromatiche con effetti benefici sul nostro organismo rinforzando il sistema immunitario e favorendo un abbassamento della pressione arteriosa nei soggetti ipertesi.

Benefici del Forest Bathing

La scienza conferma che immergersi nel verde ha numerosi benefici tra cui:

  • induce calma e serenità
  • regolarizza il battito cardiaco
  • modula la pressione arteriosa
  • alza le difese immunitarie
  • limita i livelli di cortisolo
  • diminuisce i livelli di zucchero nel sangue
  • allontana il rischio di ammalarsi di depressione,
  • riduce l’ormone dello stress
  • contrasta malattie e tumori (uno studio giapponese ha dimostrato una correlazione diretta tra maggiore percentuale di copertura forestale e minore mortalità),
  • diminuisce l’aggressività
  • aumenta l’energia
  • stimola la memoria e tutte le capacità cognitive
  • migliora la creatività

Tutto questo è possibile grazie alla migliore ossigenazione che si ottiene camminando nel bosco, ma anche all’effetto dei monoterpeni, sostanze aromatiche rilasciate dalle foglie degli alberi, e dei fitoncidi, oli essenziali presenti nel legno, che gli alberi rilasciano sotto forma volatile per difendersi dai parassiti.

Passeggiando tra gli alberi vieni inondato di una grande calma che ti permette di staccare completamente dalla confusione quotidiana. In quei momenti entri in contatto con te stesso riscoprendo cosa conta davvero per te. Puoi pensare lucidamente oppure puoi scegliere di non pensare proprio. Tutto diventa più semplice.

In questo magico luogo dove nulla può distrarti può capitare anche che ti addormenti, ma non c’è niente di male in questo. Anzi, non è altro che la dimostrazione che il contatto con la natura fa bene ed è un rimedio contro l’insonnia

Come trarre beneficio dal Forest bathing

Il modo migliore per trarre beneficio a lungo termine dal Forest bathing è riptere il “bagno” per tre giorni consecutivi. Il periodo ideale sarebbe la tarda primavera quando gli alberi sono più ricchi di foglie.

Se non fosse possibile basta anche una giornata intera, o mezza, da viverla in mezzo alla natura in qualunque stagione. Gli effetti benefici dell’aria, degli alberi e delle foglie si avranno dopo 4 ore.

Quando ti trovi nel bosco cammina per almeno 5 chilometri, alternando momenti di riposo e di rilassamento alla passeggiata. Mentre lo fai respira profondamente usando il diaframma, lasciati riempire i polmoni da tutti gli aromi del bosco, abbandonati all’ascolto dei suoni e delle voci del bosco, contempla la bellezza della natura coinvolgendo i 5 sensi.

Per stimolare il tatto e riconnetterti con te stesso tocca la corteccia degli alberi, o meglio ancora abbraccia il tronco, assorbi l’energia che emana e rilascia lo stress, l’ansia, le preoccupazioni, le paure che senti. L’albero assorbirà tutto ciò che ti blocca e ti donerà in cambio equilibrio, energia e forza.

Naturalmente, mentre lo fai, rispetta l’albero che ti accoglie senza danneggiarlo, rompendo i rametti o danneggiando le fronde.

Come si pratica il forest bathing

Sono 3 i percorsi che si possono fare all’interno della pratica del Forest bathing: camminare, rimanere seduti, abbracciare gli alberi

  1. Camminata. È la più diffusa. Vietati smartphone, orologi e tutto ciò che rappresenta una distrazione dal bosco. Si inizia semplicemente a camminare, lentamente. Durante le passeggiate nel bosco concentrati sul fruscio delle foglie, sul rumore prodotto dall’acqua che scorre in un ruscello o sul cinguettio degli uccelli. Senti i vari profumi come le resine dei legni e la vegetazione del sottobosco. Puoi sollecitare il senso del tatto calpestando a piedi nudi un prato erboso o un tappeto di foglie o immergendo le mani in un corso d’acqua. Così facendo, passo dopo passo lo stress inizia a sciogliersi e la mente si sgombra dai mille pensieri che la bombardano ogni giorno.
  2. Sedersi. Ci si limita a stare seduti contro la corteccia di un albero, immersi nel silenzio. Lascia andare i pensieri e ascolta i suoni della natura.
  3. Abbracciare gli alberi. È un’altra pratica riconosciuta universalmente come cura contro l’ansia e la depressione. Scegli l’albero che ti “chiama” e lo abbracci per qualche minuto.

Una pratica alla portata di tutti

Lo scopo di queste pratiche è ritrovare il contatto con la natura. Sono pratiche semplici. Per questo motivo alla portata di tutti, anche di chi ha poco tempo libero e vive in città: se cerchi bene, troverai sempre un po’ di verde ovunque senza doverti allontanare troppo.

Il “bagno” lo puoi fare da solo o in compagnia: l’importante è mantenere la concentrazione e non turbare l’equilibrio della natura.

Quando farlo? Quando vuoi.

Per esempio, la prossima volta che esci dall’ufficio e ti senti stanco, stressato e oppresso, vai in un parco o in un qualsiasi luogo dove non ci sia traffico ma ci sia il verde.

Siediti per qualche secondo, chiudi gli occhi, respira profondamente.

Lascia che tutta la negatività esca dal tuo corpo e dalla tua mente. Sembra incredibile, ma basta pochissimo tempo per sentirti completamente rigenerato.

Puoi praticarlo anche durante la pausa pranzo: basta camminare per pochi minuti dentro un parco o sdraiarti su un prato o abbracciare un albero per ricollegarti con la Terra e ritrovare la pace.

Il Forest bathing è una delle più grandi dimostrazioni di quanto la natura sia in grado di fare cose semplici ma estremamente potenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here