Elisa Angelini: ho imparato ad ascoltare me stessa

116

Elisa Angelini è una mamma di tre meravigliosi figli e una moglie innamorata della sua famiglia. Vive e lavora a Morciano di Romagna, presso la Casa di Cura E. Montanari da 16 anni.

Dopo la laurea in Scienze biologiche, ha proseguito con una “Specializzazione in biochimica clinica e medicina di laboratorio”, un Master di II livello in alimentazione orientato all’età evolutiva e ha seguito poi altri corsi per approfondire ed aggiornarsi in tema di alimentazione anche per l’età adulta e sul sistema qualità. Ha svolto con gioia e convinzione anche progetti di educazione alimentare nelle scuole. A dicembre 2017 ha scelto di frequentare MasterCap.

Cosa ti ha portato in MasterCap?

Il desiderio di acquisire maggior consapevolezza di me, sciogliere nodi, affrontare difficoltà con nuove modalità, mettermi in discussione e soprattutto in gioco. Inoltre desideravo avere strumenti utili e un focus migliore da trasmettere ai miei figli.

Quali messaggi vuoi dare ai tuoi bambini?

Imparare ad avere cura di sé e dei rapporti con gli altri nutrendo l’amore per la vita a 360 gradi: per il mondo e per l’ambiente, per gli altri e per se stessi. Coltivare la curiosità e dedicarsi con determinazione ai propri interessi e progetti. Imparare a vedere da differenti prospettive una situazione mirando alle possibili soluzioni e percepire la realtà nel modo più funzionale. Capire che gli errori insegnano lezioni importanti e che sono utili per crescere e diventare persone migliori. Dedicare e dedicarsi ogni giorno un sorriso ed altri gesti gentili e piccole gioie come doni preziosi per mente e cuore.

Cosa significa per te essere un MasterCap?

Significa far parte di un bellissimo gruppo di persone accomunate dalla voglia di mettersi in gioco, imparare, sperimentarsi, crescere per poi essere di supporto agli altri grazie a ciò che si è appreso e provato.

Quali difficoltà hai superato in questi due anni?

Ho superato, soprattutto, la difficoltà che avevo di ascoltare realmente me stessa, di esprimere chi sono senza timore e di esplorare anche nuove realtà professionali.

Da un punto di vista relazionale non è stato sempre semplice mostrare e far accettare il mio percorso, ma è stato possibile ed importante, mantenendo atteggiamento, fiducia e cuore.

Nella sfera privata, sono profondamente grata a mio marito e ai miei figli per il grande supporto e l’amore che mi hanno sempre dato. In questo caso ho superato, principalmente, difficoltà organizzative se così si possono chiamare, come sempre succede nelle famiglie.

Tanti ruoli, tanti impegni, tante prove da condire con tanto amore, dedizione e organizzazione. Cercare di dare il massimo di te stessa ai tuoi cari e a ciò che fai è una bellissima sfida quotidiana.

Quali sono i risultati che hai ottenuto in questi due anni?

Innanzitutto aver superato le varie prove. Per esempio ho incredibilmente portato a termine una maratona: io che sono sempre stata convinta di non aver fiato per correre nemmeno per 10 metri consecutivi. Un successo di quest’ultimo anno è sicuramente quello di essere stata designata come referente per l’alimentazione per ZeroScuse Program.

Un’esperienza bellissima che mi ha dato tantissimo. Sono felice perché manterrò questo incarico anche per MasterCap 4. Un altro bel risultato è stato scrivere il mio libro “Nutriamo mente e corpo. Il Coaching nutrizionale: un viaggio tra alimentazione ed emozioni”.

È rivolto a chi vuole avere maggior consapevolezza del proprio stile di vita e prendersi cura di sé. Un ulteriore risultato è stato quello di riuscire a migliorare la comunicazione in ambito lavorativo di team, generando buone e significative soluzioni.

Diventa Health Coach MasterCap

Cosa significa essere tra i primi Health Coach?

Sono orgogliosa e felice di aver concluso il percorso in MasterCap ed essere tra i primi Health Coach in Italia. Questi due anni sono stati tosti e il traguardo, in realtà è un nuovo punto di partenza, è stato voluto, sudato, vissuto al 100%. Per me significa aver fatto un importante percorso con me stessa che continua tuttora e continuerà per la vita. Significa vedere nuovi orizzonti, sentirmi a casa e sentirmi bene. Significa poter fare veramente qualcosa per gli altri.

Cosa farai adesso?

Continuerò a formarmi in ambito di coaching e PNL entrando in accademia HCA. Vorrei dedicarmi a progetti sia per migliorare comunicazione, organizzazione ed armonia nel lavoro e nelle famiglie, sia per diffondere benessere curando la connessione tra alimentazione, intestino ed emozioni.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri?

Partendo dal presupposto che è fondamentale per me avere cura dei rapporti più importanti della mia vita (compreso quello con me stessa) gli obiettivi futuri che mi prefiggo sono principalmente di natura professionale con un approccio basato sul coaching. E nei programmi c’è anche quello di riprendere e realizzare un lavoro che avevo iniziato, incentrato su PNL e coaching per ragazzini, genitori e scuole.

Qual è il messaggio come Coach?

È necessario mettere in campo le migliori risorse che ognuno ha dentro di sé ed avere un focus orientato ad un benessere psicofisico, ad un equilibrio tra testa, cuore e corpo e rifletterlo negli ambienti e con gli altri. Questo è possibile prendendosi cura delle proprie emozioni e delle relazioni, dello stile di vita e dell’alimentazione. Perché aspettare?

… “Non aspettare” (Madre Teresa)

“…Non c’è momento migliore di questo per essere felice.
La felicità è un percorso, non una destinazione.
…l’importante non cambia: la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela.
Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza. Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida.
Finché sei vivo, sentiti vivo.
Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here