Emozioni e chakra: come agiscono nel nostro corpo

378
emozioni e chakra

Ogni pensiero ed emozione ha una risonanza bioenergetica che passa attraverso il corpo e confluisce in diversi sistemi energetici. Paure, tensioni, problemi irrisolti, conflitti, privazioni, rabbia, sensi di colpa possono contribuire a lungo andare alla chiusura o disequilibrio (in difetto o in eccesso) a livello di uno o più Chakra, piccoli centri energetici situati nel nostro corpo, influenzando a loro volta il nostro organismo nella sua interezza e negli organi ad esso collegati. In questo articolo, troverai informazioni importanti su che cosa sono i Chakra e come agiscono a livello biochimico nel nostro corpo.

“Siamo esseri complessi energetici multidimensionali, composti da diversi corpi sottili di energia/coscienza che circondano e compenetrano il corpo fisico”.

Antonio Pipio

Più volte in questo blog abbiamo definito le emozioni come flussi energetici che attivano la nostra mente e il nostro corpo. Possiamo definirle “sintomi del nostro inconscio” (A. Pipio, Emozionalmente: Le Emozioni e La mente, 2018: Lead Edizioni), che si manifestano dentro di noi come un campanello di allarme e che non possiamo ignorare. Possono essere espressione di un disagio, di un’esigenza, di un bisogno, che inevitabilmente richiamano la nostra attenzione. Sì, perché anche se ci capita di non conoscerne l’origine o di non sapere come gestirle, non ci è possibile nasconderle.

emozione

Essendo costituiti di pura energia in movimento e vibrazione, ogni nostro pensiero ed emozione influenza il nostro ritmo vibrazionale. Le emozioni sono infatti anch’esse energie, rappresentano la nostra benzina che ci spinge ad agire un’azione o un pensiero. Ci avvertono se siamo in pericolo, come nel caso della Paura, portandoci a reagire per la nostra salvaguardia o sopravvivenza oppure ci vogliono comunicare qualcosa di importante per la nostra esistenza, stimolando l’elaborazione di altri pensieri.

Recenti studi hanno inoltre dimostrato che ogni singola emozione ha una risonanza con la vibrazione energetica di uno specifico organo o sistema energetico e, se la reprimiamo o la ignoriamo, l’organo corrispondente subirà un indebolimento. Secondo il professor William Tiller, il corpo può essere considerato come una specie di trasmettitore di onde elettromagnetiche, derivate da processi complessi come il movimento degli atomi, la pulsazione degli organi, ecc., mentre il Sistema Nervoso Autonomo funge da antenna ricevente in grado di influenzare le ghiandole endocrine, il cuore, la respirazione e la circolazione.

Ogni pensiero ed emozione ha una rispondenza bioenergetica

Ogni pensiero ed emozione ha quindi una rispondenza bioenergetica che passa attraverso il corpo e confluisce in diversi sistemi energetici. Quelli più comunemente conosciuti sono i meridiani, ovvero il sistema di circolazione energetica, e i Chakra, i principali centri energetici.

Ciascun Chakra corrisponde a diversi livelli di esperienza o coscienza, e contribuisce a influenzare una specifica parte del corpo (organo, tessuti) e del nostro sistema endocrino, il quale, con la produzione di ormoni, regola la produzione chimica del corpo.

Si dice che ogni Chakra abbia un “demone”, ovvero un’emozione o stato d’animo che, facendo la sua comparsa, inficia sul funzionamento della struttura energetica compromettendone il corretto equilibrio e interferendo sul suo ambito funzionale. Non solo, uno squilibrio di un Chakra può inoltre comportare la disarmonia su altri livelli, questo perché questi punti energetici non sono entità separate, ma strettamente collegate tra loro.

Richard Gerber, nella sua opera Vibrational Medicine, descrive i Chakra come centri energetici di natura multidimensionale, una sorta di

«soglia tra dimensioni diverse localizzata all’interno dei corpi sottili, che assorbe e processa l’energia della natura vibratoria superiore perché questa possa essere assimilata adeguatamente e usata per trasformare il corpo fisico».

Meditazioni Quantike di 28 giorni

I Chakra, dal termine sanscrito che significa ruota, rappresentano i centri energetici, vortici di colori, suoni e densità. La loro conoscenza deriva principalmente dalle tradizioni orientali hindu e tibetane, ma non solo. Anche in Occidente, la loro pratica si sta oggi diffondendo e contribuendo ad allargare le prospettive terapeutiche della medicina convenzionale.

“Viviamo come onde di energia nel vasto oceano dell’energia”.
Deepak Chopra

Secondo l’esperta di esperta di energia sottile Cyndi Dale,

«I Chakra regolano, conservano e gestiscono gli aspetti fisici, emozionali, mentali e spirituali dell’Essere. Essi stessi fungono da porte girevoli o ingressi tra corpo, mente e anima».

I Chakra sono legati al nostro passato (la nostra storia) e al nostro presente (cosa pensiamo e come ci comportiamo). Ci mettono in contatto con la nostra anima, la nostra parte spirituale, che tendenzialmente è alla ricerca di equilibrio e armonia.

Lavorare con i Chakra significa quindi andare oltre al livello fisico, sperimentare altri stati di coscienza, entrare in contatto con la nostra o altrui energia o prāna. Il prāna è l’insieme di tutte le energie universali, che negli Essere Umani si concentra in sette centri maggiori, posizionati lungo l’asse verticale del corpo e venti centri minori (questo numero può variare a seconda delle fonti e tradizioni). Questi ventisette centri formano una sorta di costellazione energetica, che vibra, illumina e armonizza la nostra energia.

Questi ventisette chackra formano una sorta di costellazione energetica

I Chakra e la loro collocazione

Anche se hanno una loro collocazione spaziale, i Chakra non sono parte del nostro corpo fisico bensì del cosiddetto corpo sottile, che, secondo le dottrine metafisico-esoteriche, rappresenta una struttura extra corporea costituita da canali di energia o Nâdî, con funzioni di collegamento e trasporto, e appunto dai Chakra, che accumulano e trasformano l’energia universale dotandola di particolari caratteristiche vibratorie.

Partendo dal basso verso l’alto, i primi tre Chakra sono separati dal diaframma e, in linea generale, governano la forza fisica e la parte psichica dell’Essere Umano, gli ultimi quattro invece riguardano la vita più intellettuale, evolutiva e spirituale.

Ho preparato per te una scheda riassuntiva con le caratteristiche di ciascun Chakra, tenendo conto della specifica corrispondenza psico-fisica-emozionale.

I 7 chakra
Clicca sull’immagine per aprire il file

 

Lavorare su noi stessi per riattivare o riequilibrare i Chakra è fondamentale per lasciare fluire l’energia bloccata e farla scorrere liberamente garantendoci salute e benessere.

Esistono molti modi per stimolarli, oltre a specifiche pratiche meditative, uno di questi è l’utilizzo della voce, il cui suono vibrazionale e intento sono in grado di penetrare direttamente sui punti energetici, donando loro nuova luce e armonia. Vedremo nei prossimi articoli come le vibrazioni e particolari frequenze armoniche possono risvegliare nuove emozioni, stati d’animo e specifici stati di coscienza.

__________________________________

Nel nostro nuovo gruppo Facebook #ZEROSCUSE potrai trovare:

  • post d'isprirazione per imparare a smettere di raccontari scuse;
  • video dirette in risposta proprio ai tuoi commenti ;
  • webinar direttamente visibili dalla pagina;
  • molto altro ancora.
  • Scopri tutti i nostri percorsi online:

  • Per la tua crescita personale, scopri di più su Crea Il Tuo Nuovo Inizio.
  • Per la tua crescita professionale, scopri di più su Top 10 Skills.
  • Se desideri intraprendere un percorso meditativo, scopri di più su Le Meditazioni quantike e Il Tuo Anno Quantiko
  • Se sei un genitore o insegnante di ragazzi adolescenti, migliora la tua comunicazione con loro, grazie ad A un Passo Da Te
  • Se desideri intraprendere un percorso per risvegliare l’Energia Femminile, scopri di più su Il Sacro cerchio di Sorellanza.
  • Per informazioni su MasterCap, 1° master in Health Coaching ad Alto Potenziale: https://hcmastercap.academy/

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here