L’amicizia ai tempi dei social network

156
amicizia

È molto probabile che ti sia capitato, almeno una volta nella vita, di sentir dire o di aver detto: “chi trova un amico trova un tesoro”.

È una gran bella frase che merita un’analisi e/o riflessione da parte nostra, sia per la trattazione del tema “Amicizia”, sia per l’impegno richiesto in questo “trovare”.

Infatti, viene ripetuto due volte e in realtà proprio il suo valore può essere considerato doppio, la ricchezza è direttamente proporzionale alla prima azione: quando trovi un amico contemporaneamente hai trovato anche un tesoro!

Diamo soddisfazione alla conoscenza e lasciamoci illuminare dal vocabolario online Treccani che recita testuali parole: “imbattersi in ciò che si cerca, o pervenire a ciò che si desidera, o anche soltanto poter avere, riuscire a sapere dov’è ciò che si cerca o si vuole, così da poterne disporre all’occorrenza, esprime cioè il risultato positivo del cercare.”

Sarebbe meraviglioso conoscere l’esperienza e il sentire di ognuno di noi sull’amicizia, un valore che fa la differenza nella vita di tutti.

Oggi, può sembrare facile trovare un amico, potremmo dire che è a portata di un clic. Grazie alla tecnologia informatica è possibile avere centinaia o anche migliaia di “amici”, basta un nome e una lista di contatti.

Secondo un recente sondaggio, nonostante si socializzi di più, il numero di coloro che sono considerati veri amici è diminuito.

Allora ci possono aiutare alcune domande, alle quali proveremo a dare una risposta chiara, autentica e direi sferica:

  1. Perché oggi è così difficile allacciare amicizie vere e che durano nel tempo?
  2. Come posso trovare amici leali?
  3. Cosa cerchi in un amico e come posso essere io una vera amica?

Proviamo a rispondere alla prima domanda:
una concausa può essere attribuita alla tecnologia, in primis, conversazioni significative, profonde, hanno lasciato il posto a scambi serrati di messaggi e tweet, interagendo sempre meno di persona e facendo sembrare un’amicizia più stretta/intima di quello che è. Spesso il web, permette solo di costruire un ponte tra te e gli altri, non di attraversarlo. Un’altra possibile causa è non avere gli stessi valori, ma solo gli stessi interessi.

Per rispondere alla seconda domanda possiamo sicuramente affermare che una vera amicizia può definirsi tale, quando si dimostra impegno, responsabilità reciproca, generosità in termini di tempo e risorse a 360°!
Ricordiamoci che per avere un buon amico dobbiamo prima essere noi dei buoni amici.

Alla terza domanda poniamo l’attenzione sul come puoi essere tu un vero amico o amica, cosa fai quando consideri amico qualcuno, e come ti comporti nei suoi confronti.

Proviamo a fare un elenco essenziale di azioni:
– Ascoltare senza pregiudizio;
– Trascorrere del tempo con gioia ed interesse;
– Rispettare i punti di vista;
– Volere la felicità, la serenità altrui;
– esserci sempre, dimostrare fiducia in lui/lei.

Possiamo chiudere questa piccola finestra sull’amicizia tenendo bene nella mente e nel cuore i nomi delle persone che amiamo, si, perché il termine amico è da ricondurre al latino amicus che ha la stessa radice di amare, per cui significa letteralmente “colui che si ama”!

In sostanza, essere veri amici vuol dire più che tenersi in contatto, ci vogliono:

  1. Amore
  2. Empatia
  3. Lealtà

Adesso celebriamo e custodiamo questi preziosi tesori, i nostri amici, tra cui noi stessi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here