Legame tra Cane e Padrone: i benefici dell’allenamento in coppia

214
donna corre con il cane

Allenare il cane fa molto bene alla sua salute, ma anche alla salute del padrone. Praticando insieme diversi esercizi si sviluppa un’intesa emotiva che coinvolge il suo comportamento.

Gli strumenti determinanti sono dati dalle parole (seduto, terra, piede ecc..) dai ripetuti movimenti e dalla pazienza.

Ricordarsi sempre di premiare il cane quando esegue bene un vostro comando con qualche bocconcino.

L’ubbidienza in generale deve essere sempre ricompensata, uno dei sistemi più utilizzati è “Il sistema quadrifoglio”. Questa teoria è utilizzata dall’addestratore per raggiungere il risultato desiderato rispetto al comportamento che vogliamo ottenere dal nostro amico a quattro zampe.

La sensibilità e la complicità tra cane e padrone permette di capire quale dei petali è più funzionale rispetto agli altri. In base alla conoscenza del proprio cane e in corrispondenza della situazione per strutturare l’educazione e l’addestramento è possibile utilizzare al meglio il sistema premiante quadrifoglio.

Quali sono i petali del quadrifoglio? E a che cosa corrispondono?
Questi sono:

  • Il cibo: bocconcini prelibati, leccornie varie gradite al cane
  • Il Contatto sociale: carezze, coccole lodi e paroline dolci, interazioni con il padrone
  • I Giochi di caccia: gioco con due palline basati sul predatorio, si lancia una pallina al cane e quando lui torna verso di noi si negozia uno scambio con una pallina identica.
  • Il Gioco del tira e molla: straccetto o corda per giocare (il cane deve sempre rispondere al comando “lascia”)

È importante conoscere le caratteristiche naturali del tuo cane e riconoscere i suoi segnali. Altrettanto importante da non sottovalutare il loro sforzo rivolto a capire il nostro linguaggio.

Quando desideriamo insegnare delle abitudini comportamentali al nostro cane andiamo ad attivarlo mentalmente. Per ottenere il risultato dobbiamo andare a premiarlo ogni volta che si comporta in maniera corretta.

Questo metodo permette al cane di allenarsi a capire che se compie l’azione desiderata dal suo padrone esso sarà premiato così suggerendogli un buon motivo per rifarlo.

Quindi non imparerà perché l’abbiamo minacciato, spaventato o costretto, ma per essere celebrato. Se il nostro alleato non esegue il comando, vuol dire che non ha capito. Sarà necessario comunicarglielo nuovamente, allenandolo a compiere l’azione ripetutamente per poi utilizzare il sistema premiante che è alla base del successo. Il premio è dunque lo strumento chiave, la leva principale dell’addestramento con il metodo gentile che si basa sull’uso corretto dei rinforzi positivi.

L’allenamento mentale anche nell’amico a quattro zampe, come nell’uomo, non è dissociato dall’allenamento fisico.

Cercare di rinforzare i muscoli del vostro cane permette di proteggerli da alcuni infortuni posturali dandogli forza e stabilità al tronco e addome permettendo alle articolazioni di subire meno stress.

L’attività fisica permette agli organi interni di massaggiarsi garantendo un buon afflusso sanguigno che migliora la loro digestione. Per mantenere un alto livello energetico tra corpo e cervello è necessario allenarsi regolarmente, i livelli emozionali sviluppati tra uomo e cane generano un rapporto inscindibile rafforzato dalla fiducia reciproca.

Per ottenere un buon allenamento mirato si agisce, sulla sua muscolatura e sulla sua intelligenza questo connubio permette di entrare in relazione con lui.

cani che corrono

I benefici di vivere con un cane

La presenza di un cane all’interno della tua vita da luogo a una serie di reazioni a catena che vanno a migliorare diversi aspetti, tra cui anche quello psicofisico.

Tutti coloro che vivono insieme ad un cane tendono ad essere più costanti nell’attività fisica e a raggiungere in modo soddisfacente gli obiettivi prestabiliti nell’ambito della forma fisica.

Il cane è sempre vivace e trasmette tanta voglia di vivere, ha sempre voglia di giocare, di uscire in cortile, e questo aiuta noi umani ad abbandonare la vita sedentaria.

Il fatto di avere un cane ci richiede la responsabilità di attivare delle cure specifiche come per esempio portarlo a fare una passeggiata quotidiana questo, oltre che soddisfare il bisogno del nostro cane, offre a noi l’opportunità di fare movimento, di mantenerci attivi in salute.

Per il nostro amico a quattro zampe non esistono scuse che tengano quando chiedono di uscire. Non importa che piova o si abbia poca voglia di uscire di casa, loro ti guardano con quegli occhioni commoventi al punto di convincerti ad uscire per la passeggiatina quotidiana.

Se poi ti senti in forma di camminare, o correre, il tuo grande alleato resterà al tuo fianco. Allenarsi con il cane è una soluzione vincente. Questa strategia l’ho utilizzata per la preparazione della Maratona che ho corso nel novembre del 2018.

Chi meglio del mio grande alleato Leo poteva condividere con me il mio allenamento?
La mia esigenza era quella di correre anche quando non ne avevo voglia, per cui lo stimolo di uscire arrivava dal mio amicone Leo.

Un cane può diventare un vero e proprio motivatore, un fedele compagno che ti segue ovunque, ti sprona a non fermarti mai dandoti anche la possibilità di rafforzare il legame uomo-animale e rafforzare l’attività fisica e sportiva.

Allenarsi con il cane è un ottimo modo per mantenersi in forma. È una delle cose più belle e stimolanti che rafforza il legame cane-padrone.

È importante condividere anche la scelta dell’attività fisica giusta. Deve piacere ad entrambi.

Lo sport giusto per il tuo cane dipende dalla razza, dall’età e dalle sue condizioni fisiche. Fondamentale è iniziare gradualmente e senza fretta.

I benefici sono dalla sua compagnia che migliorano l’umore (pet teraphy), all’efficacia dell’allenamento.

In che modo possiamo svolgere l’allenamento con il nostro cane?

In realtà possiamo praticare l’attività in diversi modi come:

  • Correre con il cane al guinzaglio permette di mantenere il rapporto di alleanza. Importante non esagerare. Sforzare la corsa potrebbe causare un affaticamento al cuore e muscoli. Iniziare alternando camminata e corsa per poi arrivare a correre anche quaranta minuti, ma ricordati di farlo riposare, se necessita, e farlo bere sempre.
  • Passeggiare almeno trenta minuti ogni giorno, vi fa ottenere benefici.
  • Passeggiata con riporto. Portare una pallina durante l’allenamento e tiratela al vostro compagno, in questo modo unirete il gioco all’attività fisica. È un ottimo modo per farlo correre senza che si sforzi troppo.
  • Canicross è uno sport poco conosciuto in Italia. Questo metodo comporta l’utilizzo di una pettorina che legata da una corda alla cintura del padrone permette al cane di trainare il suo padrone. Questo tipo di allenamento viene utilizzato per i cani da slitta durante il periodo estivo.
  • Escursioni in campagna o in montagna. Questa attività permette di vivere al meglio le lunghe passeggiate durante le belle giornate.

Allenarsi a volte può essere davvero faticoso e noioso, soprattutto se svolto in solitudine. Se hai un amico a quattro zampe tutto si presenta più semplice anche allo scopo di rafforzare il meraviglioso legame che unisce il padrone al cane.
Nel prossimo articolo ti parlerò dell’importanza dell’Alimentazione del tuo amico a quattro zampe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here