Quante volte permettiamo agli di inquinare la nostra mente?

31
La tua mente non è un cestino

La riflessione di oggi parte da alcune parole pronunciate dal Dalai Lama qualche tempo fa:

“Lascia andare le persone che condividono solo lamentele, problemi, storie disastrose, paura e giudizio sugli altri. Se qualcuno cerca un cestino per buttare la sua immondizia, fa sì che non sia la tua mente.”

Quante volte permetti agli altri di inquinare il tuo meraviglioso cervello e la tua biochimica?

Le parole che ti vengono riversate addosso, e che costituiscono il tipo di inquinamento di cui parleremo in questo articolo, non fanno altro che appesantire alcune tue debolezze, rendendole ancora più vulnerabili, convincendoti di cose non vere, o ancora che possono creare in te delle convinzioni che ti sovrastano.

La tua mente non è un cestino

Immagina di essere a casa tua e che i tuoi vicini portino lì la loro spazzatura, anziché negli appositi bidoni: è qualcosa che permetteresti di fare? Io credo proprio di no!

Io per primo non lo permetterei mai, eppure, se ci pensi bene, queste persone esistono nelle nostre vite e gli permettiamo costantemente di buttare la loro immondizia nel nostro cuore e nella nostra mente.

Queste persone tendono a trattare la loro mente, per prima, come un bidone dell’immondizia e fanno lo stesso, in automatico, con la mente delle persone che frequentano.

Pensa a quanti individui non conoscono alcuna modalità di comunicazione se non quella riferita al disastro. Quante persone, oggi più che mai, sono sempre arrabbiate? Hanno una cattiveria, un’ira e un’energia negativa eccessive? Quante persone hanno bisogno di sfogare all’esterno tutto ciò che non hanno avuto il coraggio di elaborare internamente?

Il coraggio.

Se parlo di coraggio, parlo di qualcosa che non si compra al supermercato o che ti viene dato da qualcun altro. È qualcosa che hai dentro di te fin dalla nascita, ma quando è necessario che questo coraggio venga fuori?

Sicuramente è necessario usare il coraggio per svegliarsi dal torpore e far comprendere agli altri di smettere di inondarti la mente di schifezze.

Alimentazione.

Il coraggio di dire basta all’immondizia degli altri è importante al pari dell’alimentazione.

Un individuo intelligente, oggi, non può tollerare di assumere cibo spazzatura: è necessario essere intransigenti. Questo non vuole dire che non puoi toglierti delle voglie, dai dolci agli hamburger da fast food, ma una cosa è la sporadicità e una cosa è la quotidianità.

È sbalorditivo come ci siano persone che ancora oggi non abbiamo compreso, che la  qualità delle nostre azioni e la qualità del nostro pensiero dipendano, anche e soprattutto, dalla qualità del cibo che ingeriamo non solo con la nostra bocca, ma anche con la nostra mente.

Quello che ingerisci impatta sulla tua energia, salute e qualità della vita.

Le interferenze

Le interferenze esterne ci sono e ci saranno sempre. Chi concepisce la vita come un percorso evolutivo di crescita sa che è necessario che ci siano delle interferenze e sono lì per metterti alla prova. Come? Per farti capire quanto sei in grado di superare l’ostacolo e che sai imparare qualcosa di nuovo, essere migliore di ieri e progredire verso una meta che dovresti avere chiara in testa, cosa che non è del tutto scontata.

Il concetto del non inquinarsi è fondamentale e, per questo motivo, ti consiglio di andare a letto la sera facendoti questa domanda:

oggi in che modo mi ritengo migliore di ieri o di questa mattina quando mi sono alzato?

Imparare a scegliere è importante

Scegliere

Comincia a scegliere cosa mangiare e come pensare. Comincia a scegliere le persone che frequenti e a scegliere quello che guardi, perché tutto ciò contribuirà a mantenere l’igiene mentale necessaria per piantarci oggi i semi che poi cresceranno in maniera forte domani.

Bisogna cominciare a stare alla larga da certi programmi televisivi, selezionare meglio le persone che si frequentano, soprattutto oggi che siamo nell’epoca dei social media, bisogna cominciare a eliminare dal proprio parco like e amici, coloro che amici non sono!

Non è sufficiente allontanare le persone che non ci sono realmente amiche, bisogna anche generare dei nuovi propositi.

Cominciamo ad amarci e a desiderarci, fare pulizia dentro di noi serve ad accogliere la parte di noi migliore per portarla in UN futuro migliore.

comincia a eliminare dal tuo parco like e amici, coloro che amici non sono!

Selezionare è fondamentale, non con tutti possiamo condividere il nostro tempo, perché non è proficuo e benefico per noi. Questo non è egoismo né egocentrismo: questo è volersi bene, è la prima A delle 5 A: la A di Amore!

5 domande

Vi propongo ora 5 domande, che io stesso mi pongo e da cui trovo giovamento e sono certo che ne potreste avere anche voi.

Sarebbe necessario porsi queste domande ogni mattina e ogni sera:

  1. Come posso usare al meglio il tempo che ho a disposizione?
  2. Di che cosa posso essere grato oggi che mi sono svegliato? Di che cosa o a chi siete grati?
  3. Oggi, chi mi renderebbe felice e sereno se sentissi anche solo per pochi minuti?
  4. Come posso rendere più divertente questa giornata? Anche al netto del fatto che tante attività di oggi saranno tutt’altro che divertenti?
  5. Come posso fare oggi per migliorare ciò che già faccio di buono? Il fatto che faccio già qualcosa di buono, non significa che non lo possa migliorare.

Se non si comincia dalle domande, non si fa pulizia. Le persone vorrebbero le risposte dagli altri, senza pensare che gli altri te le danno, perché si sono fatti le domande prima.

Farsi domande di qualità appena sveglia aiuta a iniziare la giornata!

Io credo che ci sia un guru dentro ognuno di noi, ma perché quella parte molto saggia di noi ci dia le risposte che cerchiamo, dobbiamo imparare a farci delle domande di qualità.

Le domande che ti ho suggerito, se deciderei di fartele, ti portano via al massimo qualche minuto.

Tenendo conto che la mattina è uno dei momenti più importanti di imprinting della giornata, mettere a sistema almeno 20 minuti di rituali personali che ti aiutino a sedimentare chi sei e a orientarti meglio nella giornata che sta per iniziare, prima di entrare nel mood degli automatismi e della società, credo sia necessario e importante per tutti.

Ancora meglio se si trova del tempo da dedicare a questa pratica anche la sera. Entrambi questi due processi, al mattino e alla sera, hanno necessità di feedback, perché solo così il giorno dopo sarete degli uomini e delle donne migliori, dei genitori migliori, dei colleghi di lavoro migliori…!

__________________________________

Nel nostro nuovo gruppo Facebook #ZEROSCUSE potrai trovare:

  • post d'isprirazione per imparare a smettere di raccontari scuse;
  • video dirette in risposta proprio ai tuoi commenti ;
  • webinar direttamente visibili dalla pagina;
  • molto altro ancora.
  • Scopri tutti i nostri percorsi online:

  • Per la tua crescita personale, scopri di più su Crea Il Tuo Nuovo Inizio.
  • Per la tua crescita professionale, scopri di più su Top 10 Skills.
  • Se desideri intraprendere un percorso meditativo, scopri di più su Le Meditazioni quantike e Il Tuo Anno Quantiko
  • Se sei un genitore o insegnante di ragazzi adolescenti, migliora la tua comunicazione con loro, grazie ad A un Passo Da Te
  • Se desideri intraprendere un percorso per risvegliare l’Energia Femminile, scopri di più su Il Sacro cerchio di Sorellanza.
  • Per informazioni su MasterCap, 1° master in Health Coaching ad Alto Potenziale: https://hcmastercap.academy/

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here