Sale: proprietà e benefici per la nostra salute

1445
esse scritta con il sale

Sfatiamo il mito che il sale fa male alla salute. Il sale ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Non solo. È anche un ottimo rilassante per i muscoli ed è utile per depurarci. A tavola va usato con moderazione ma per salute e bellezza è un toccasana.

Il sale è un elemento naturale prezioso. Oltre che essere un minerale essenziale per il nostro organismo, è importante per numerosi meccanismi fisiologici vitali, come la trasmissione degli impulsi nervosi e la regolazione della pressione.

Senza rendersene conto le persone spesso ne abusano. In questo articolo conosceremo a fondo le sue caratteristiche, così da poterne fare un uso più salutare.

uomo che mette sale nell'insalata

Secondo uno studio svolto dal Ministero della Salute, in collaborazione con il Centro Nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, il consumo medio giornaliero di sale è superiore a 10 grammi negli uomini e 8 grammi nelle donne. Questo significa che il 95% degli uomini e l’85% delle donne consumano più di 5 grammi di sale al giorno. Mentre nei soggetti di età compresa tra 6 e 18 anni vengono superati i livelli massimi raccomandati dall’OMS (7,4 g nei ragazzi, 6,7 g per le ragazze). E sono il 93% dei ragazzi e l’89% delle ragazze.

Cos’è il sale

Il sale è un composto chimico fatto dall’insieme di più ioni, disposti all’interno di un reticolo cristallino, uniti da un legame ionico. Non tutti i sali hanno la stessa composizione chimica, possono essere formati da un diverso numero di elementi chimici, ma anche essere organici o inorganici, semplici o complessi e così via. Per questo motivo il risultato è diverso. Possono variare sia nel colore sia in elementi come la trasparenza e il sapore.

Esistono sali molto solubili, insolubili, oppure solubili in solventi diversi dall’acqua. Noi utilizziamo di più il sale da cucina, cioè il cloruro di sodio.

Uso eccessivo del sale

Un uso abbondante di sale provoca un aumento della pressione arteriosa, con conseguente aumento del rischio di insorgenza di gravi patologie cardiologiche e cerebrovascolari correlate all’ipertensione arteriosa, quali infarto del miocardio e ictus cerebrale. Inoltre, l’uso eccesivo del sale è stato associato a malattie cronico-degenerative come tumori dell’apparato digerente, in particolare quelli dello stomaco, osteoporosi e malattie renali.

Esistono effetti benefici per la salute?

La risposta è sì.

Il sale è da sempre apprezzato in cucina per la sua capacità di insaporire il cibo. Non solo. Possiede anche effetti positivi per la nostra salute grazie alla presenza della molecola di sodio.

Gli effetti benefici sono:

  • regola la pressione arteriosa;
  • regola lo scambio di liquidi nel corpo;
  • aiuta nella trasmissione degli impulsi nervosi;
  • aiuta a mantenere i fisiologici meccanismi osmotici cellulari e tissutali;
  • previene la stitichezza, in particolare il sale marino;
  • aiuta a liberare le vie respiratorie, attraverso l’uso di suffumigi fatti con il sale, o recandosi in zona di mare a respirare l’aria ricca di iodio.

Il sale può essere utilizzato come antinfiammatorio a livello gengivale e antisettico. Aiuta a combattere l’alito cattivo e mal di gola, si utilizza per fare dei gargarismi dopo essere stato sciolto in acqua tiepida. Per di più, può essere usato per disinfettare ferite interne alla bocca e ascessi.

Inoltre, è un potente antidolorifico. Se utilizzato a caldo e inserito in un sacchetto di tela o di lino e poggiato sulla zona del corpo dolorante, garantisce sollievo da cervicale, reumatismi, mal di schiena, distorsioni o contratture.

Infine, il sale è capace di aiutare le persone a scaricare lo stress. Sciogliete una tazzina di sale in acqua tiepida e immergetevi. Farete un bagno rilassante e rigenerante.

sale rosa in un piatto

Quanto sale consumare

Gran parte del sale che assumiamo, circa il 64% proviene da prodotti alimentari presenti sul mercato, come pane e prodotti da forno, formaggi e salumi, questi ultimi, come gli insaccati, sono ricchi di conservanti, quindi di sale.

Per cui, limitare l’uso del sale aggiunto in casa, in cucina e a tavola, sebbene fondamentale, influisce solo il 36% sui consumi quotidiani.

Nel nostro paese è stata lanciata una sfida dal Ministero della Salute, da una parte sensibilizzare i consumatori sulla possibilità di ridurre il consumo domestico, dall’altra promuovere presso l’industria alimentare, la riduzione del contenuto di sale nei prodotti trasformati.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un consumo massimo di 5 grammi al giorno di sale, corrispondenti a circa 2 grammi al giorno di sodio.

Distribuzione del sodio nei vari alimenti

Ecco, un esempio delle quantità di sodio nascoste nel piatto:

  • 300 gr di pizza = 2 grammi
  • 50 gr di pane = 0.20 grammi
  • 20 gr di biscotti = 0.04 grammi
  • 50 gr di prosciutto crudo = 1.3 grammi
  • 50 gr prosciutto cotto = 0.4 grammi
  • 50 gr di parmigiano = 0.3 grammi.

5 consigli per ridurre il consumo di sale

  1. Quando andiamo a fare la spesa cerchiamo prodotti con minore o basso contenuto di sale. Leggiamo con attenzione l’etichetta nutrizionale. Il valore deve essere inferiore a 0,3 grammi per 100 g (corrispondenti a 0.12 g di sodio).
  2. Limitare l’uso del sale aggiunto in cucina e su altri condimenti contenenti sodio, ad esempio dadi da brodo, maionese, salse ecc. In alternativa si possono utilizzare spezie, erbe aromatiche, succo di limone o aceto per insaporire ed esaltare i cibi.
  3. Non portare in tavola sale o salse salate, in modo da evitare l’abitudine di aggiungere sale sui cibi durante i pasti. Abitudine  maggiormente usata tra i più giovani della famiglia.
  4. Ridurre il consumo di alimenti trasformati ricchi di sale, come snack salati, patatine in sacchetto, cibi in scatola, ed alcuni salumi e formaggi.
  5. Scolare e risciacquare le verdure in busta ed i legumi in scatola, prima di consumarli.

La cosa migliore da fare è: educare noi stessi ad un uso corretto del sale.

__________________________________

Nel nostro nuovo gruppo Facebook #ZEROSCUSE potrai trovare:

  • post d'isprirazione per imparare a smettere di raccontari scuse;
  • video dirette in risposta proprio ai tuoi commenti ;
  • webinar direttamente visibili dalla pagina;
  • molto altro ancora.
  • Scopri tutti i nostri percorsi online:

  • Per la tua crescita personale, scopri di più su Crea Il Tuo Nuovo Inizio.
  • Per la tua crescita professionale, scopri di più su Top 10 Skills.
  • Se desideri intraprendere un percorso meditativo, scopri di più su Le Meditazioni quantike e Il Tuo Anno Quantiko
  • Se sei un genitore o insegnante di ragazzi adolescenti, migliora la tua comunicazione con loro, grazie ad A un Passo Da Te
  • Se desideri intraprendere un percorso per risvegliare l’Energia Femminile, scopri di più su Il Sacro cerchio di Sorellanza.
  • Per informazioni su MasterCap, 1° master in Health Coaching ad Alto Potenziale: https://hcmastercap.academy/

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here