Tiziana Cavalli: “Ho imparato ad accettare le sfide, superarle e assaporare il risultato”

187
Tiziana Cavalli

Tiziana Cavalli è una donna, una professionista e una mamma di una meravigliosa bambina. Lavora come coordinatrice infermieristica in chirurgia in una struttura sanitaria a Morciano di Romagna.

Come tante donne nella sua vita ha fatto molte scelte e superato diverse sfide con coraggio.

Oggi può dire di essere una donna più consapevole di chi è e di cosa vuole grazie, anche, al percorso con MasterCap. Un percorso arrivato un po’ per caso grazie al suo lavoro. La sua azienda, infatti, sempre attenta alla formazione ed aggiornamento professionale ha scelto un corso mirato al miglioramento della comunicazione interpersonale e così ha incontrato HCA (Health Coaching Academy).

Cosa ha significato per te MasterCap?

Ogni workshop, ogni lezione, gli incontri che si susseguivano mi davano coscienza del cambiamento. Più proseguivo questo percorso più imparavo dagli altri, ma soprattutto da me stessa.

Durante il primo anno del Master entriamo a contatto con la parte più profonda di noi stessi scoprendo crepe, appunti dimenticati, insoddisfazioni, grandi risorse e alleati resi irriconoscibili da tutte le nostre sovrastrutture.

Com’era Tiziana e com’è oggi?

La Tiziana di ieri si stava evolvendo, conquistava nozioni, strumenti, esperienze che impattavano fortemente sulla sua persona. Nonostante avessi sempre fatto scelte ponderate e motivate mi mancava la piena consapevolezza. Il Master mi ha cambiato proprio in questo. Ho acquisito maggiore consapevolezza sulle mie possibilità ed i miei limiti cambiando notevolmente il mio modo di pormi.

Sono cambiate le tue relazioni?

Sì certo! Le mie relazioni interpersonali, sia in ambito personale sia lavorativo, hanno subito trasformazioni tangibili. I miei rapporti sono cambiati e migliorati.

Diventa Health Coach MasterCap

Come sono stati questi due anni?

Durante questi due anni ci sono stati momenti splendidi, di condivisione assoluta con un gruppo di pari capace di sostegno e accudimento, gratificante ed entusiasmante.

Ci sono stati, anche, momenti di sconforto, di assoluta sicurezza di non riuscire a portare a termine il corso, ma poi proseguivo il cammino, un passo alla volta fino ad arrivare alla fine del Master. D’altra parte la grande “lezione imparata” che ho fatto mia è:
“Accettare le sfide, superarle e assaporare la sensazione di questo risultato”.

MasterCap ha un profumo familiare, come quello del ragù della domenica mattina. Qui ho trovato degli alleati sui quali poter contare, delle persone con l’obiettivo comune di trasmettere amore nella sua accezione più grande, più universale. Sono persone che spronano ad andare avanti e supportano in tutto e per tutto.

La condivisione trasforma i rapporti tra le persone all’interno del Master stesso aumentandone la complicità, il rispetto, il senso di appartenenza, la voglia di stare insieme.

Cosa significa per te essere tra i primi Health Coach?

Aver raggiunto l’obiettivo di diventare Health Coach, mi rende orgogliosa. Sento la responsabilità di cosa significa: essere esperta di risultati, avere come obiettivo il benessere dell’altro, avere gli strumenti per poter impattare positivamente nella vita degli altri.
Questo è ciò che Mastercap mi ha trasmesso.

Quali sono i tuoi obiettivi?

In questi due anni ho capito che vorrei trasferire il concetto del benessere mente- corpo- spirito come parti fondamentali per sentirsi in salute. È un obiettivo che probabilmente era rimasto chiuso in un cassetto nascosto e nessuno aveva mai provato ad aprire.
Nello specifico mi piacerebbe occuparmi delle donne che si trovano ad affrontare un momento particola e delicato della vita: la gravidanza.

Come mai hai scelto di voler rivolgerti alle donne in gravidanza?

Sento di poter dare il mio apporto grazie anche alla mia esperienza. Ho scelto questo argomento anche per il mio libro (una delle sfide di MasterCap).
Quello che gira intorno ad una gravidanza crea una vertigine che può condurre la donna in uno stato di grazia tale per cui ci si sente invincibili.
Può creare anche una voragine dove sembra che tutte le parti che ci compongono siano destinate a precipitarvi dentro.

La gravidanza è un periodo esclusivo, molto speciale per una donna. Credo che ogni donna in questo stato abbia il diritto di venire accudita ed accompagnata se lo desidera.
Ecco, vedo questo nel mio futuro: donne con i pancioni che desiderano fare chiarezza nei loro obiettivi, che desiderano capire le loro scelte presenti e future, che desiderano fare si che questo momento sia magico e lo rimanga per sempre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here