I benefici della meditazione QuantiKa

386
meditazione

Cos’è la meditazione e a cosa serve? Meditare consiste nel riuscire a focalizzare l’attenzione su sé stessi, percependo sensazioni, emozioni, pensieri. Non significa, quindi, semplicemente sedersi e chiudere gli occhi. La meditazione è uno stato di profonda pace che si raggiunge quando la mente diventa calma e silenziosa, pur rimanendo completamente vigile, mettendoci nella condizione psichica di rallentamento.

Tale condizione ci aiuta ad osservare, ascoltare e percepire il nostro mondo interno e quello esterno con maggiore consapevolezza e pienezza. Questo stato di consapevolezza senza pensieri non può essere ottenuto tramite uno sforzo mentale: per capirci meglio, non puoi usare la mente per fermare la mente. In questo modo la mente non si ferma, anzi, si agita ancora di più. Con la meditazione si raggiunge un profondo e diretto contatto con noi stessi. È proprio grazie a essa che è possibile ottenere uno stato di estrema pace interiore.

Oggi ti racconto una breve storia, tratta dalla lezione zen del grande fiume, che rispecchia la situazione di molte persone.

uomo sul fiumeUn giorno, un giovane uomo andò a fare una passeggiata quando arrivò di fronte a un grande fiume.

Passò diverso tempo chiedendosi come avrebbe potuto attraversarlo.

Quando stava per arrendersi, vide il suo maestro zen sull’ altro lato del fiume.

L’ allievo gridò dall’ argine: “Maestro, puoi dirmi come arrivare sull’altro lato del fiume?”.

L’insegnante sorrise e rispose “Amico mio, tu sei già sull’altro lato del fiume”.

In modo del tutto simile al giovane uomo della storia, molte persone pensano che gli stati di benessere generati dalla felicità e dalla serenità si trovino sempre altrove, in qualcosa o in qualcuno, sempre nel futuro, sempre nel prossimo obiettivo da raggiungere, o quando le cose andranno meglio, ma non realizzano che è possibile accedere subito, nel momento presente, a uno stato nel quale la felicità non dipende da eventi esterni, ma è una naturale condizione interna. Una condizione nella quale si è liberi da pensieri negativi, preoccupazioni ed emozioni spiacevoli.

Meditazioni Quantike di 28 giorni

Ma come si fa a raggiungere questo stato?

Ci sono diverse tecniche che portano a ridurre l’attività mentale negativa che impedisce alle persone di essere felici.

La Meditazione QuantiKa è una delle pratiche più potenti che io conosca, capace di farti entrare in questo stato. Durante questa meditazione il tuo cervello entra in un determinato stato nel quale genera onde alfa, che sono tipiche della veglia ad occhi chiusi e degli istanti precedenti l’addormentamento. In questi istanti la mente rilascia in modo naturale le emozioni negative e concentrandosi sulla respirazione il chiacchiericcio interno si azzera.

La Meditazione QuantiKa ti permette di accedere ad uno stato interno di pace e rilassamento, ovunque.

stato interno di pace
Ma perché meditare?

Una pratica meditativa regolare consente alla mente di essere maggiormente focalizzata e più presente a ciò che sta facendo. Questo significa che la meditazione può renderti una persona più felice, apportando nella tua vita alcuni importanti benefici in grado di diminuire lo stato di stress, generando un costante equilibrio psico-emozionale.

Ma cos’è storicamente la meditazione?

La meditazione è una pratica che nasce dalle antiche tradizioni orientali allo scopo di calmare la mente e sviluppare una maggiore consapevolezza e comprensione spirituale. Dagli anni ’70, con l’arrivo delle tecniche di neuroimaging e con l’introduzione del concetto di plasticità cerebrale, le ricerche sulla meditazione sono aumentate in modo esponenziale, conferendole una validità scientifica e dimostrando l’efficacia di tale pratica nel portare cambiamenti anche nella struttura fisica del cervello.

Ecco 3 importanti benefici che questa semplice pratica potrà darti:

  1. La capacità di conoscere e comprendere le tue sensazioni/emozioni.
  2. L’aumento della tua capacità di focalizzare l’attenzione sulle cose importanti.
  3. Lo sviluppo di serenità e pace interiore, aiutandoti a vivere il qui e ora.

essere più soddisfatto e meno stressato

Meditando quotidianamente, sarai in grado di placare stati d’animo negativi, essere più soddisfatto e meno stressato. Inoltre, sarai in grado di entrare nel sistema operativo della tua mente inconscia, così da allontanarti dall’essere semplicemente te stesso, dai tuoi pensieri, dalle tue convinzioni, dal tuo agire e dalle emozioni che senti, per passare all’osservazione di tutti questi elementi e riprogrammare il livello subconscio del cervello e del corpo con un nuovo modo di pensare. Quando passi dalla produzione inconscia di pensieri, convinzioni, azioni ed emozioni, a prendere il controllo su di essi attraverso l’applicazione conscia della tua volontà, puoi infrangere le catene del tuo vecchio sé e crearne uno nuovo.

In che modo si può fare ciò?

Intanto comprendiamo cosa significa realmente meditazione: in lingua tibetana, meditare significa “prendere confidenza con”. Allo stesso modo, uso il termine meditazione come sinonimo di introspezione e di auto – sviluppo. Dopotutto, per prendere confidenza con qualcosa, dobbiamo osservarla. E l’osservazione è un processo chiave per arrivare all’essere.

Come puoi decidere di smettere di essere il tuo vecchio io?

Come puoi passare da un vecchio modo di agire a un nuovo se non riesci a cogliere la differenza tra vecchio e nuovo?

Lo stesso vale sia per il tuo vecchio che per il tuo nuovo sé.

Come puoi smettere di fare le cose in una certa maniera senza sapere in cosa consiste quel modo?

Spesso utilizzo il termine disimparare per descrivere questa fase di cambiamento.

Il processo per prendere confidenza con il sé funziona in entrambi i modi: devi vedere sia il vecchio sia il nuovo sé. Devi essere vigile e osservarti attentamente, così da non permettere a nessun pensiero, emozione o comportamento in corso di passare inosservato. Quando riesci a prendere coscienza degli aspetti inconsci del vecchio sé a cui sei abituato, inizi il processo di cambiamento di te stesso. Quali sono i passi che compi normalmente quando decidi seriamente di fare qualcosa in modo diverso? Ti allontani dal mondo esterno il tempo sufficiente per pensare a cosa fare e cosa no. Cominci a diventare consapevole di molti aspetti del tuo vecchio sé e inizi a pianificare una serie di azioni in relazione al nuovo sé ideale.

Per esempio, se vuoi essere felice, il primo passo è smettere di essere infelice, vale a dire smettere di pensare a cose che ti rendono triste, di sentire emozioni di dolore, sofferenza e amarezza. Se desideri diventare ricco, dovrai smettere di avere l’atteggiamento che ti rendeva povero. Se vuoi essere in salute, dovrai smettere di avere uno stile di vita malsano. Medita quindi sulla tua nuova e più grande espressione di te.

Adesso facciamo un ulteriore passo avanti: una volta che hai preso confidenza con il vecchio sé al punto che nessun pensiero, comportamento o sentimento ti farà più ricadere inconsciamente negli schemi precedenti, dovrai prendere confidenza con un nuovo sé. Quindi potresti chiederti: qual è la più grande espressione di me che mi piacerebbe essere? Questo processo di contemplazione contribuisce a creare nuove reti neuronali, infatti, mentre rifletti sulla domanda posta sopra, i neuroni iniziano ad attivarsi e a formare nuove sequenze, schemi, combinazioni. Mentre pianifichi le tue azioni, rifletti su nuove possibilità, crea nuovi modi di essere e inventa nuovi stati mentali o fisici. Quando ciò accade, i pensieri che fai diventano esperienza interiore. Installi nuovi programmi software e hardware nel sistema nervoso e sembra quasi che l’esperienza di essere il tuo nuovo sé sia già stata realizzata dal cervello.

Installi nuovi programmi software e hardware nel sistema nervoso

È necessario meditare per il cambiamento dall’inconscio al conscio e per innescare questo processo devi cambiare l’abitudine di essere te stesso, perdere letteralmente la testa, eliminare vecchie connessioni sinaptiche e rafforzarne di nuove, de-memorizzare le emozioni passate e ricondizionare il corpo a un nuovo modo di pensare e a nuove emozioni.

Ovviamente, per evitare che qualsiasi pensiero o sentimento indesiderato superi i tuoi controlli, devi sviluppare potenti doti di osservazione e attenzione. Noi esseri umani abbiamo una limitata capacità di focalizzarci e di assorbire uno stimolo, ma possiamo fare molto meglio di quanto accade normalmente nello stato inconscio. Per esempio, potresti iniziare a chiederti: quando provo rabbia, quali sono i miei schemi di pensiero? Cosa dico agli altri e a me stesso? Come agisco? Quali altre emozioni nascono dalla rabbia che provo? Come si manifesta la rabbia nel mio corpo? In che modo posso diventare consapevole di ciò che innesca la rabbia in me e come posso cambiare la mia reazione?

Il processo di cambiamento richiede prima di tutto di disimparare, poi di imparare, che, a livello cerebrale, significa attivare collegare, mentre disimparare significa tagliare alcuni circuiti.

forma nuovi schemi di pensiero!

Concludendo, è necessario spezzare le catene che ci vincolano alla realtà. Per certi versi ci creiamo noi stessi i nostri problemi. Servendoci del potere assoluto dell’intenzione universale, creiamo le forme apparenti dei nostri problemi in modo da poter vivere un’esistenza interessante. Qualsiasi cosa osserviamo e sperimentiamo è una proiezione olografica che riempie lo schermo della nostra esistenza terrena catturando tutta la nostra attenzione.

Avendo a che fare come con delle registrazioni del nostro film, in qualsiasi momento possiamo scegliere di rivedere il copione e di cambiare le scene e i protagonisti delle nostre precedenti esperienze, di modo che il risultato e la loro interpretazione sia del tutto diversa.

__________________________________

Nel nostro nuovo gruppo Facebook #ZEROSCUSE potrai trovare:

  • post d'isprirazione per imparare a smettere di raccontari scuse;
  • video dirette in risposta proprio ai tuoi commenti ;
  • webinar direttamente visibili dalla pagina;
  • molto altro ancora.
  • Scopri tutti i nostri percorsi online:

  • Per la tua crescita personale, scopri di più su Crea Il Tuo Nuovo Inizio.
  • Per la tua crescita professionale, scopri di più su Top 10 Skills.
  • Se desideri intraprendere un percorso meditativo, scopri di più su Le Meditazioni quantike e Il Tuo Anno Quantiko
  • Se sei un genitore o insegnante di ragazzi adolescenti, migliora la tua comunicazione con loro, grazie ad A un Passo Da Te
  • Se desideri intraprendere un percorso per risvegliare l’Energia Femminile, scopri di più su Il Sacro cerchio di Sorellanza.
  • Per informazioni su MasterCap, 1° master in Health Coaching ad Alto Potenziale: https://hcmastercap.academy/

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here